Il Team

I membri del nostro team

Louise Sutherland

louise_sutherlandDopo aver conseguito la laurea in zoologia ho lavorato per il Voluntary Services Overseas (VSO) in un progetto di scambio di 6 mesi in Ghana. E’ stato li che ho capito che sebbene lavorare per gli animali fosse stato il mio sogno sin da bambina, per lavorare efficacemente nella conservazione avrei dovuto lavorare non tanto con gli animali, ma con le persone. Dopo essere tornata dal Ghana ho lavorato nel settore dell’educazione ambientale, aiutato le persone a comprendere l’importanza della natura e dell’ambiente.  Ho conseguito un Master in Sviluppo ed Ambiente per capire meglio i complessi e stratificati rapporti che incorrono fra individui, amministrazioni, commercio e conservazione. Ho quindi passato 10 anni lavorando per organizzazioni governative e non governative in inghilterra, sviluppando e completando progetti di ristrutturazione degli ecosistemi. Per fare sì che questo lavoro con i proprietari terrieri e le comunità al di fuori delle aree protette fossere più efficaci ho conseguito un PhD in ecologia del paesaggio, studiando modelli di distribuzione delle specie e connettività degli ambienti. La mia più grande passione sono sempre stati i carnivori, ho studiato le popolazioni del lupo europeo per la mia tesi e per tre anni, prima di trasferirmi in Italia, ho partecipato come volontaria a progetti di conservazione dei carnivori nell’Europa dell’est. A Maggio 2013 ho deciso di venire a vivere in Italia, negli appennini centrali, per creare Un Ponte con la Natura. Per iniziare una serie di progetti localizzati strategicamente per cercare di risolvere i conflitti fra animali selvatici e persone che mettono a repentaglio la sopravvivenza di specie minacciate come l’Orso Marsicano.

Pasqualino Piro

pasqualino bio

Ho avuto la fortuna di crescere in mezzo agli animali perchè mio padre aveva una piccola fattoria. Gli animali sono sempre stati un piacere per me, e anche da bambino sapevo già che avrei lavorato in diretto contatto con loro. Così ho scelto di studiare Veterinaria presso la Facoltà di Medicina Veterinaria di Bari. Una volta laureato ho lavorato in varie cliniche veterinarie private in Calabria, Puglia ed Abruzzo. Sono cresciuto in Calabria, ma mi sono trasferito in Abruzzo nel 2002. E’ stata la fortuna a portarmi ad Anversa degli Abruzzi, dove mi sono innamorato dello stile di vita semplice e della bellezza degli Appennini. Vivere e lavorare così vicino a queste montagne mi fa sentire privilegiato. Attualmente ho una clinica veterinaria a Sulmona. Ho accettato di essere coinvolto in Un Ponte con la Natura perchè penso che sia importantissima proteggere l’Orso Marsicano, questa specie così minacciata che vive in Abruzzo, sulla nostra terra. Oltre al suo innegabile fascino, la presenza dell’Orso potrebbe portare allo sviluppo di un nuovo tipo di turismo naturalistico e un altro ventaglio possibilità. Il mio lavoro con Un Ponte con la Natura è quello di gestire gli aspetti dei progetti legati alla salute degli animali ed al welfare e supporto logistico ai progetti.

Francesca Esposito

francesca_foto_bio_cropHo maturato esperienza nelle attività di segreteria, di comunicazione, di relazioni pubbliche e di marketing in Umbria, regione dove vivo. Ho conseguito la laurea magistrale in Comunicazione istituzionale e d’impresa presso l’Università degli Studi di Perugia, dove ho dedicato la mia tesi allo studio delle politiche per la tutela della biodiversità, in particolare ho approfondito il tema della conservazione dell’Orso bruno marsicano. Il soggetto in questione è nato da una passione personale per l’orso e per l’Abruzzo, motivato da uno spirito naturalista. Questo interesse lo devo al fatto che mia madre è originaria della Marsica che grazie a questo mi ha permesso fin da piccola di soggiornare in diversi periodi dell’anno in un piccolo paese di questa regione. Grazie a questa esperienza ho preso coscienza circa il problema relativo all’estinzione di questo animale.  Ho anche un gruppo sostenitore su facebook relativo all’Orso bruno marsicano.  Per il fatto che l’Orso marsicano, ma la natura in genere, sono un patrimonio spirituale per l’uomo, sostengo una politica ambientale basata più sui fatti che sulle parole, avvalorata da un approccio filosofico di “Wilderness”e del suo concetto di conservazione. Proprio per questo condivido le attività dell’Associazione “Un ponte con la natura”, che coincidono anche con i miei intenti, perché crediamo entrambi che una convivenza pacifica tra uomo e natura sia ancora possibile.